lunedì 26 giugno 2017

Pensieri a Fumetti: Kristen di Salvatore Vivenzio e Chiara Raimondi

Buongiorno e buon lunedì Evereaders! Siete pronti a scoprire un nuovo fumetto bello bello ma proprio bello?




KRISTEN
di Salvatore Vivenzio e Chiara Raimondi
                                                                                           

TITOLO ORIGINALE: Kristen

EDITORE: ALT Edizioni

GENERE: Drammatico

PAGINE: 36pp

PREZZO: 4,90€

USCITA: 09 mar 2017



TRAMA

La storia conturbante di Kristen, un’attrice che dovrà recitare una parte ardua: se stessa.


MY POINT OF VIEW
                                                                     
                                           

Parto parlandovi di Associazione ALT (un'associazione nata non molto lontana da casa mia che raggruppa diverse e geniali personalità) con il fumetto che sin dalla prima spulciata di catalogo, sulla pagina FB dell'associazione, era riuscito a incantarmi con la sola copertina. Incanto che non è certo svanito leggendo poi la storia.

Una storia breve, di (ahimé) poche pagine, ma intensa. Una storia ricca, anzi no satura, di emozioni e sensazioni forti e travolgenti, quel genere di emozioni che ti braccano, ti assalgono e ti lasciano sconcertato (nel senso buono del termine sia chiaro). Questa è una storia di dubbi, di insicurezza, di paura...Paura di fallire, di sbagliare. Paura di essere se stessi, di non essere adatti. Questa è la storia di Kristen e dei suoi timori.

Kristen è una donna bella e affascinante, una grande attrice che ha interpretato svariati e maestosi ruoli, che immancabilmente sembrano aver in qualche modo schiacciato la sua personalità, la sua quotidianità, la sua realtà...la sua vita! Sin dalla tenera età, dove tenera è un eufemismo vista l'infanzia travagliata, Kristen non fa altro che celare, se stessa e le sue emozioni, dietro una maschera di falsità, utile per apparire proprio come gli altri vorrebbero che lei fosse: attraente, magnetica, ammaliante. Questo ruolo le riesce benissimo, al punto da apparire a volte persino come una grande musa (vedi i chiari rimandi alle muse dell'arte). La sua però è una bellezza sfuggente, melliflua, quasi evanescente, e la porta ad apparire, a volte, quasi come una presenza spettrale. 

Tanti, forse troppi, i ruoli che durante la sua vita la protagonista ha dovuto indossare. Maschere su maschere che alla fine non portano altro che ad azzerare il proprio Io, la propria personalità e la propria vita. Con indosso quella maschera la strada da percorrere è una soltanto. Questo suo celarsi inoltre mi ha ricordato un'altra grande donna dell'arte e dello spettacolo: Marilyn Monroe, con la quale Kristen condivide in qualche modo ogni singolo frammento della vita, dal prologo all'epilogo. Non so se questa scelta, questo rimando, sia stato in qualche modo voluto dagli autori, ma c'è da dire che io l'ho colto. Ed è stato possibile proprio grazie al talento dei due autori, sia per quanto riguarda quello di Salvatore alla scrittura, che ha saputo tratteggiare il carattere e i disagi della protagonista con poche pagine, per di più contraddistinte da dialoghi scarni e quasi inesistenti, sia quello di Chiara, che ha saputo mettere su carta tutto quello che la mente di Salvatore ha pensato, infondendogli così vita. Nonostante sia un fumetto assai breve, Kristen riesce a entrarti dentro con semplicità, sin dalle prime pagine.

La bellezza di Kristen, che diciamocelo rimane un tema fisso in questo fumetto, viene sottolineata e rimarcata proprio da Chiara Raimondi, che riesce a trasporre bellezza e sfuggevolezza su carta, in ogni singola tavola. Il suo è un tratto perfetto per una storia come questa, delicato e raffinato, morbido e sinuoso, a volte anche un po' insicuro (proprio come l'insicurezza che è chiamato a tratteggiare). Il suo è uno stile carico di lirismo, uno stile elegante che tende verso il pittorico, verso l'artistico, esplicitato proprio da quelle tavole che raffigurano Kristen nelle vesti di muse dell'arte, muse come Ophelia e l'Olympia. In sintesi si potrebbe affermare che: La bellezza prende vita attraverso i suoi disegni.
Insomma, aspettative soddisfatte a pieno. Seppur mi sarebbe tanto piaciuto leggere e ammirare altre pagine di questo fumetto, devo ammettere che nonostante la brevità dell'opera sono rimasto pienamente soddisfatto! Provate a cadere vittima della malia di Kristen, ne vale la pena!
See you soon! -Lewis

1 commento:

  1. Grazie, Luigi! Siamo felicissimi che ti sia piaciuto e speriamo di reincontrarci presto!

    RispondiElimina